Ricerca di Suoni

racchiude dei tesori

L'uomo si esprime con la parola, le immagini e i suoni, che devono essere ricercati con cura, dalla musica più elaborata ai suoni di strada e dei musicisti dilettanti...  

Nutrimento dell'anima

un prato sempre verde

Qualcuno suggerisce questa definizione. Ritengo che sia corretta. Ogni giorno siamo travolti da un insieme di sensazioni , provenienti dall'esterno. Sono 'imput' contrastanti. Il nostro essere reagisce opponendo resistenza. È una reazione difensiva , tesa alla conservazione. L'ascolto della musica va coltivato e non tralasciato. Rigenera , placando la mancanza di serenità,  e aiuta a ritrovare se stessi , con una giusta distanza , rispetto all'esterno.

Un ricordo

Ci fu chi insegnò come approssimarsi alla musica. Una presenza , quasi ossessiva, tesa ad impradronirsi dell'altro. Fu necessario proteggersi. Ora , a distanza di anni, rimane il bene. La musica , ad un altro livello,  non esasperato,  tranquillizza e dà pace.

Vite di musicisti

Una vita breve e intensa

La musica educa al sentimento e alla sensibilità a condizione che resti una forma di espressione della persona e non sia coltivata per l'esasperazione di sentimenti contrari all'umanità. Il distacco dalla quotidianità dev'essere transitorio e preparare al ritorno ad una realtà vista con occhi diversi.

Non è stato inserito alcun video

Non è stato inserito alcun video

I Notturni ( dopo le tempeste quotidiane )

un ricordo unico

creano emozioni forti e contribuiscono ad una distensione dell'animo

Chopin : Notturni

Ciani

sentire dà emozione...vedere l'artista crea sofferenza...com'è stato osservato...si preparava a suonare altrove...


Artisti di Strada

Violinista...melodie in piazza a Torino

Non bisogna equivocare. Gli artisti di strada hanno alle spalle carriere talvolta ricchie e piene di studi. Vanno dietro all'arte e sovente hanno difficoltà di vita. Non è questa la molla principale  per fare dell'arte in strada: uno spirito incontenibile di libertà congiunto al godimento che si trae, dopo molta fatica giornaliera, dall'esercizio sullo strumento. Un incontro ricco : perso nella sua musica ...potevo offrire poco...solo il godimento di quei suoni...

un violinista struggente

musica in via roma torino..tra il rumore si distingue l'artista

musica dell'est

Federico Bonifazi ( jazz ) -- segnalazione di un'allieva -

 

FEDERICO BONIFAZI                            

Biografia

Federico Bonifazi è considerato uno dei nuovi talenti della scena musicale italiana degli ultimi anni. Nato a Terni e trasferitosi successivamente a Parigi, si è distinto anche grazie a riconoscimenti in alcuni concorsi italiani classificandosi al secondo posto al Premio" Incroci sonori 2007" e come finalista al "Premio Nazionale Chicco Bettinardi e al "Premio Carrarese Padova Porsche Festival" sia con il suo quartetto sia come sideman.

Nel 2011 e 2012 la prestigiosa rivista Musica Jazz lo cita come uno dei pianisti emergenti più interessanti a livello nazionale. Dopo gli studi classici svolti in Umbria, si è diplomato nel 2007 a Parigi nella American School of Modem Music (Filiale della Berklee College of Music di Boston) in pianoforte Jazz, composizione ed arrangiamento. In seguito consegue la laurea di I e II livello presso il Conservatorio G. Verdi di Torino con F. Di Castri, Giampaolo Casati e Dado Moroni. Ha studiato jazz seguendo lezioni private e workshop con: Cinzia Gizzi, Steve Browman, Giovanni Mirabassi, Antoine Hervee, Dado Moroni, Riccardo Zegna.

Si è esibito in jazz club, Festival e Rassegne in diversi Paesi del Mondo: al Parigi Caffè Universal, in orchestra al Sunset & Sunside Parigi, Jazz club Caffè Vivaldi New York , Jazz Club Fat Cat New York, Jazz Club Ciuciulia, Count Basie (GE), Jazz Club (TO), Mad Dog Jazz Club, Officine Bohemien, Festival di Bolzano "Lana Meets Jazz" all'Ansitz Rosengarten - Paul Jeffrey Quintet, Festival di Piossasco, Festival Jazzontheroad Castello (BS), Porsche Live (PC), Sala Estense (FE), Araba Fenice Collescipoli, Caffè Bucatti Jazz club e molti altri ancora.

Ha suonato con musicisti di fama mondiale sia come Leader sia come sideman, tra cui: Philip Harper (tr), John Webber (cb), Jimmy Cobb (dr), Billy Kaye (dr), Joel Frahm (sax a), Eric Alexander (sax t), Peter Giron (cb), Paul Jeffrey (sax t) Antoine Banville (dr), Marco Collazzoni (sax), Emanuele Cisi (sax), Furio di Castri (cb), Mauro Battisti (cb), Alessandro Majorino (cb), Giampaolo Casati (tr), Aldo Zunino (cb), Alessandro Minetto (dr), Mattia Barbieri (dr), etc. Nel settembre 2011 le composizioni di Federico Bonifazi sono state suonate al "Festival Seminario Filicudi Jazz" (Isola Filicudi) dagli allievi di combo guidati dal maestro Giampaolo Casati. Nel luglio 2011 durante il Festival "Musica al Castello" presso Visone (AL) le composizioni di Bonifazi sono state eseguite da Giampaolo Casati (tr) e Riccardo Zegna (piano).

Nella sua produzione discografica troviamo "74th Street" registrato a New York nel 2014 in quartetto con Philip Harper (tr), John Webber (cb), Billy Kaye (dr) in uscita nel 2017 con la "Steeplechase Production".

Biography                    Concerts                       Gallery                         Media


.

 


 

 


Biography

Federico Bonifazi is considered one of the new talents from the Italian music scene of the iatest years. He was born in Terni and, subsequently, he moved to Paris. He has distinguished himself after winning an award in a few italian competitions. He carne second at incroci Sonori 2007 and he was a finalist at Concorso nazionale Chicco Bettinardi and at Premio Carrarese Padova Porsche Festival, both with his quartet and as a sideman.

In 2011 and 2012, the prestigious magazine Musica Jazz mentioned him as one of the most interesting pianists, who was emerging at


Nel marzo 2015 ha registrato presso lo studio "Tedesco" di New York (New Jersey), il CD "You'll See" con Jimmy Cobb (dr), John Webber (cb) ed Eric Alexander (sax t), uscito nel 2016 con l'etichetta danese "Steeplechase Production".

Scrittura Fresca Quartet (2012) - Simone Garino (sax), Federico Bonifazi (Piano), Luca Curcio (Contrabbasso), Gianni Branca (Batteria).

Meloditerraneo trio (2010) - Federico Bonifazi (piano), Giorgio Fiorini (contrabbasso), Donato Stolti (batteria).


 

national level.

After completing his classical studies in Umbria, in 2007 he graduateci in jazz piano, composition and arrangement from the American School of Modem Music (subsidiary of Berklee College of Music of Boston), Paris. Later he got both first and second level degrees from Conservatorio Giuseppe Verdi of Turin with F. Di Castri, Giampaolo Casati and Dado Moroni. He studied jazz and attended private lessons and workshops with Cinzia Gizzi, Steve Browman, Giovanni Mirabassi, Antoine Hervee, Dado Moroni and Riccardo Zegna. He has performed in jazz clubs, festivals and shows in several countries around the world: Café Universel (Paris), as part of an orchestra at Sunset/Sunside (Paris), Caffè Vivaldi Jazz Club (New York), Fat Cat Jazz Club (New York), Ciuciulia Jazz Club (Brescia), Count Basie Jazz Club (Genoa), Jazz Club (Turin), Mad Dog Jazz Club, Officine Bohemien, Lana Meets Jazz Festival (Bolzano) at Ansitz Rosengarten, featuring Paul Jeffrey Quintet, Piossasco Festival, Jazzontheroad Festival (Brescia), Porsche Live (Piacenza), Sala Estense (Ferrara), Araba Fenice (Collescipoli), Caffè Bucatti Jazz Club and many more.

Federico has played with world famous musicians, both as a leader and a sideman. Among these artists are Philip Harper (tr), John Webber (db), Jimmy Cobb (dr), Billy Kaye (dr), Joel Frahm (a sax), Eric Alexander (t sax), Peter Giron (db), Paul Jeffrey (t sax) Antoine Banville (dr), Marco Collazzoni (sax), Emanuele Cisi (sax), Furio di Castri (db), Mauro Battisti (db), Alessandro Majorino (db), Giampaolo Casati (tr), Aldo Zunino (db), Alessandro Minetto (dr) and Mattia Barbieri (dr). In September 2011, Bonifazi's compositions were played at the Filicudi Jazz Festival (Isola Filicudi) by combo students conducted by director Giampaolo Casati. In July 2011, during the Musica al castello Festival in Visone, his pieces were played by Giampaolo Casati (tr) and Riccardo Zegna (piano).

His discography includes "74th Street", which was recorded in New York in 2014 in a quartet with Philip Harper (tr), John Webber (db) and Billy Kaye (dr) and due to be released in 2017 by the label SteepleChase Productions.

In March 2015, at Tedesco studio in New York (New Jersey), Federico recorded the CD "You'll See" with Jimmy Cobb (dr), John Webber (db) and Eric Alexander (t sax). The album was released in May 2016 by the Danish label SteepleChase Productions.

Writing Fresh Quartet (2012) - Simone Garino (sax), Federico Bonifazi (Piano), Luca Curcio (bass), John Branca (Drums).

Meloditerraneo trio (2010) - Federico Bonifazi (piano), George Fiorini (bass), Donato Stolfi (drums).


© 2023 by Classical Musician. Proudly created with Wix.com

 

Direttamente da Federico Bonifazi

Ultimo lavoro. Piccolo contributo.

Bonifazi...." Vedrai Vedrai " ..Tenco

Suite "Colori d'autunno"

Jazz

prove musicali

Non è stato inserito alcun video

Non è stato inserito alcun video

Non è stato inserito alcun video

Non è stato inserito alcun video


Non è stato inserito alcun video

Sono un paragrafo. Clicca qui per aggiungere o modificare un testo. Qui puoi raccontare ai tuoi visitatori chi sei e qual’è la tua storia.
Sono un paragrafo. Clicca qui per aggiungere o modificare un testo. Qui puoi raccontare ai tuoi visitatori chi sei e qual’è la tua storia.
Sono un paragrafo. Clicca qui per aggiungere o modificare un testo. Qui puoi raccontare ai tuoi visitatori chi sei e qual’è la tua storia.

Non è stato inserito alcun video